Le origini del texas holdem

Oggi non abbiamo più dubbi che la versione di poker più giocata in tutto il mondo è proprio quella del texas holdem. C’è chi ritiene che questa variante del gioco del poker venne sviluppata per ravvivare un gioco che ormai risultava essere un po troppo datato e trasformarlo in un gioco in cui la componente strategia avesse più rilievo di quella dell’alea. Di sicuro l’introduzione del gioco texas holdem è riuscito a far avvicinare molti nuovi giocatori al poker.

I natali del Texas holdem

Anche se sappiamo poco sulle origini del texas holdem, Il governo dello stato del Texas ha provveduto a fare un po di chiarezza assegnandosi i natali di questo gioco. Infatti con una storica risoluzione di legge si riconosce ufficialmente la cittadina di Robstown nei primi anni del 1900, come luogo di nascita del texas holdem. Se voleste approfondire vi invito a leggervi la risoluzione di legge 80(R) HCR 109 del 11 maggio 2007.
La diffusione del Texas holdem

Il texas holdem si sarebbe diffuso al di fuori dello stato del Texas ad opera dei rounders americani. Così nel 1967 il texas holdem fece il suo ingresso nei casinò di Las Vegas grazie a giocatori di poker professionisti quali Doyle Brunson, Amarillo Slim e Crandell Addington. Fu così che per molti anni il Golden Nugget Casino fu l’unico casinò di Las Vegas ad offrire il gioco del poker nella variante texas holdem. Grazie alla semplicità delle regole ed il fascino per i suoi tanti giri di puntate e rilanci, il poker Texas Hold’em catturò molto velocemente le simpatie dei giocatori di poker, al punto che fu presto inserito nei tornei di poker. A proposito di tornei di poker, sapevate che nel 1971 fu proprio il Texas Hold’em No Limit la versione di poker scelta per definire il campione del WSOP? E guarda caso quel WSOP si disputò proprio nel Casino Hotel Horseshoe di Benny Binion.
Le prime letterature sul Texas holdem

La prima letteratura su questa variante di poker è ad opera di Doyle Brunson e fu pubblicata nel 1978, con il titolo Super System. Super System è una vera propria guida alla strategia del texas holdem che è arrivata a cambiare il modo di giocare a poker ed è oggi considerato uno dei libri più importanti su questo gioco. Ritornando per un momento al WSOP, ci sarebbe un altro libro importante sul texas holdem che bisognerebbe mensionare. Infatti alcuni anni dopo l’uscita di Super System uscì un altro libro sul WSOP e sui giocatori di poker internazionali, ma questa volta fu Al Alvarez l’autore.
La popolarità del poker holdem

Intorno agli anni 80 il gioco del texas holdem, grazie alla popolarità che acquisì nei Casino di Las Vegas, raggiunse notevole popolarità negli Stati Uniti d’America. Ma in alcuni stati più conservativi vigeva ancora il divieto per questo gioco. In Californa infatti il texas holdem fu bandito perchè simile allo stud-horse che era illegale. Infine nel 1988 su dichiarato che il texas holdem ed il gioco stud-horse sono diversi, e fu così possibile reinserire il gioco del texas holdem nelle sale da poker californiane.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>